Mirabilandia introduce V Pass, il salta-code

V Pass, la novità di Mirabilandia di Ravenna 2009Mirabilandia è il parco divertimenti più grande d’Italia, un posto dove passare intere giornate di puro divertimento; purtroppo durante il periodo di alta stagione è talmente affollato che è necessario aspettare in fila per poter salire sulle principali attrazioni. Da quest’anno è nata la soluzione e si chiama V Pass, un comodo strumento che permetterà di organizzare la propria giornata a Mirabilandia senza dover perdere tempo e godere a pieno le meraviglie offerte dal parco. Si tratta di un dispositivo, le cui fattezze e dimensioni ricordando un comune telefono cellulare, nel quale sono registrate le principali attrazioni del parco; selezionando la propria scelta e stabilendo l’orario è possibile fare la fila senza dover essere presenti fisicamente in quanto sarà il V Pass a segnalare quando è necessario presentarsi. Il grande vantaggio di questa novità è che permetterà, nei giorni di grande affluenza del parco, di poter trascorrere il proprio tempo visitando il parco e salendo su altre attrazioni mentre il V Pass sarà la fila al posto dell’utente.

Il V Pass di Mirabilandia è già stato sperimentato durante il periodo di Pasqua con grande riscontro dal pubblico e, per quanto riguarda l’estate, verrà messo a disposizione nel caso in cui la direzione riterrà sia necessario. L’utilizzo del V Pass comporterà una spesa aggiuntiva a quella del biglietto d’ingresso, ossia 12€ (8€ durante il periodo di promozione) per il noleggio del dispositivo e 10€ (6€ durante il periodo di promozione) per ogni persona che lo utilizza fino ad un massimo di 6 utenti. Per poterlo richiedere è necessario lasciare in custodia un documento d’identità e bisogna riconsegnarlo anche se si usufruisce dell’offerta “il giorno dopo entri gratis”; inoltre è possibile prenotare un’attrazione per volta. Il V Pass, insieme a Ispeed, è una delle grandi novità 2009 di Mirabilandia, simbolo del divertimento della riviera romagnola; per poter visitare il parco vi consigliamo gli hotel di Ravenna e lidi che dispongono di convenienti offerte soggiorno più ingresso.

Rimani aggiornato!

No spam guarantee.

5 pensieri su “Mirabilandia introduce V Pass, il salta-code

  1. Ivan

    Noi lo abbiamo provato e ci ha cambiato (in meglio!) la giornata: Mirabilandia ad agosto è un vero carnaio e fare un’ora fermo in fila con la tua famiglia per potersi godere un minuto di attrazione trasforma il divertimento in una noia mortale; alla terza coda non sai più cosa inventarti per vincere la stanchezza di star fermo e al caldo, strizzato tra centinaia di persone.

    Molto meglio star svaccati sul prato in attesa che il VPass ti consenta l’accesso, oppure fare una coda più breve a qualche altra attrazione meno blasonata in attesa del tuo posto per la novità dell’anno.

    Chiaramente anche il VPass ha i suoi limiti: è molto costoso e crea una fastidiosa distinzione tra visitatori di serie A e visitatori di serie B.

    Non è piacevole, infatti, fare un’ora di coda e, ad un passo dal tuo ingresso, vedersi passare davanti un gruppo, appena arrivato, di persone sorridenti e scanzonate… e questo solo perché si son potute permettere di sostenre un costo in più.

    In fin dei conti tutti coloro che pagano il biglietto di ingresso hanno diritto a godersi il parco e il fatto che Mirabilandia non sia in grado di organizzarsi in modo che ciò sia vero anche quando l’affluenza è alta, ma che accetti comunque di vendere biglietti d’ingresso e consentire l’accesso a chiunque, non è una cosa di cui ha colpa chi non vuol spendere *altri* soldi per l’affitto del VPass.

    Sia chiaro: penso che molto sia già stato fatto grazie all’introduzione del pass elettronico ma penso anche che bisognerebbe cercare di rendere questa cosa più accessibile a tutti quanti.

    1. non è che se non hai il V_PASS non ti godi il parco divertimenti…..se paghi di + è normale che vieni agevolato in questo caso riesci a fare + attrazioni se te “rode” vederti passare avanti la gente che usa il V_PASS prebditelo anche tu…..se vuoi risparmiare non ti puoi lamentare!!!!!

Rispondi